Party Games

Recensione Dungeon Heroes Manager

RECENSIONE Dungeon heroes manager

Se pensate che Dungeon Heroes Manager sia un’ gioco dove si spediscono eroi per recuperare tesori preziosi e ad essere reclutati siano i più forti e coraggiosi,avete azzeccato solo la prima parte.Grazie a dei fondi da parte del reame potete ingaggiare valorosi guerrieri in squallide e malfamate taverne della città,pagando lo stipendio solo a quei pochi che avranno salvato la pellaccia e avranno completato la missione. Siete a corto di fondi? Beh allora uno in più,uno in meno non fa la differenza.

INFORMAZIONI SUL GIOCO

Omegha è un gioco collaborativo con una durata di 60-90 minuti per 2-6 giocatori dai 10 anni.

Casa editrice: Giochi Uniti

Autori: Andrea Chiarvesio e Pierluca Zizzi

Illustrazioni: Benjamin Raynal

Grafica e impaginazione: React – Immagine & Comunicazione

Produzione: Giuliana Santamaria

CONTENUTO DELLA SCATOLA

La scatola del gioco comprende molti elementi,per comodità visiva ve li elenco come riportati dal regolamento ufficiale.

  • Plancia di gioco
  • 6 Dadi colorati
  • 6 Dadi neutri
  • Carte eroe (doppiafaccia)
  • Carte Mostri e Carte Trappole (45-15 per ognuno dei tre dungeon)
  • 36 Carte equipaggiamento
  • Carte oggetti magici
  • 65 Monete di cartone
  • 6 Tessere prestito
  • 6 Pedine colorate
  • 6 Dischetti che indicano il costo di reclutamento nelle taverne
  • 5 Tessere benedizione del tempio
  • 10 Carte storia Tragica
  • 2 Tabelle riassuntive
  • Il regolamento

SCOPO DEL GIOCO

Essere il giocatore alla fine del gioco con più ori degli avversari esplorando dungeon e risparmiando,facendo scelte ragionevoli.

PREPARAZIONE

  • Suddividere le carte Mostro in 3 mazzi corrispondenti ciascun dungeon distinguendo per ogni dungeon un boss finale.
  • Disponete una carta Mostro o trappola a faccia in giù in ciascuna stanza di ogni dungeon e allo stesso modo il boss finale nelle ultime.
  • Mescolate il mazzo delle carte Eroe riempiendo ogni taverna con un numero di carte eroe pari al numero di giocatori. Le carte devono essere posizionate dal lato Eroe novellino, tranne sugli spazi dove vi è disegnata una coccarda,dove devono essere posizionate dal lato Eroe esperto.
  • Posizionate un dischetto sul numero 3 di ogni taverna.
  • Mischiate le carte equipaggiamento e oggetti formando un mazzo.
  • Create una riserva di ori e posizionate vicina ad essa le tessere prestito.
  • Scegliete una pedina e prendete 10 ori a testa.
  • Posizionate l’indicatore del turno sulla casella 1.

SVOLGIMENTO DEL GIOCO

Ogni turno di gioco si divide in quattro fasi:

  1. Reclutamento
  2. Città
  3. Dungeon
  4. Stipendio e Rifornimento

Analizziamo le quattro fasi una per una.

RECLUTAMENTO

Ogni giocatore prende un dado e sceglie una sei facce segretamente,quando tutti i giocatori hanno effettuato questa azione,contemporaneamente i giocatori rivelano la propria scelta,ciò serve a scegliere una delle 6 taverne presenti nel gioco. Se nella scelta,un giocatore è stato l’unico a scegliere una taverna si aggiudica l’eroe e ne paga il costo rappresentato su di essa. Se due o più giocatori scelgono la stessa taverna nessuno di essi avrà reclutato un eroe. Se una taverna non è stata visitata il costo degli eroi all’interno diminuirà di 1. I giocatori rimasti a mani vuote ri-scelgono tra di loro una faccia del dado per visitare una taverna,questo fino a quando ciascun giocatore non ha reclutato un eroe. Le taverne possiedono abilità speciali che possono essere sfruttate dal giocatore che le occupa.

CITTA’

Questa fase si svolge nello stesso modo della fase reclutamento con la differenza che i giocatori non scelgono le migliori taverne ma i migliori edifici.

I giocatori come visto in precedenza prendono il proprio dado e scelgono una delle sei facce.

Il primo edificio (Le Botteghe Oscure) può essere scelto da più giocatori.

Se un giocatore è stato l’unico a scegliere l’edificio e ne paga il costo.Se due o più giocatori scelgono lo stesso edificio, il giocatore con meno oro avrà la meglio potrà decidere se rimanere o spostarsi in un altro edificio.

Come le taverne,gli edifici possiedono abilità speciali che si attivano in base alle classi presenti nel nostro party.

La città serve a potenziare i nostri eroi con equipaggiamenti e addestramenti.

DUNGEON

Anche questa fase si svolge nello stesso modo delle fase precedente.Questa volta però i giocatori dovranno scegliere quale fra i 6 dungeon vorranno esplorare.

Ogni dungeon ha due o tre stanze. Il giocatore di turno gira la prima carta della prima stanza affrontando eventuali trappole o combattimenti. Il giocatore alla destra del giocatore di turno tirerà i dadi determinando quale degli effetti di combattimento attivare per i Mostri o le Trappole. Poi toccherà al giocatore tirare 1 dado per ogni Eroe presente nel suo team per limitare i danni (in caso di trappole) o infliggerli (in caso di mostri).

Si muore quando un mostro o un eroe subisce un danno superiore alla difesa e non possiede l’abilità “sopravvivenza” raffigurata da un cuoricino blu. Se un eroe possiede questa determinata abilità è considerato ferito.

Se un eroe muore dentro il dungeon la missione si dichiara fallita e lascia cadere i suoi oggetti esattamente nella stanza in cui è morto, essi potranno essere raccolti da altri giocatori.

Se al completamento di una stanza il giocatore è ancora vivo può decidere se:

  • Avanzare nella stanza successiva.
  • Uscire dal dungeon con il tesoro delle stanze completate.

Alcune stanze hanno premi speciali con determinate caratteristiche riscuotibili immediatamente senza aver bisogno di uscire dal dungeon.

STIPENDIO E RIFORNIMENTO

Ogni giocatore è obbligato a versare 1 oro alla riserva per ogni eroe sopravvissuto,si posizionano nuove carte nei dungeon per avviare un nuovo turno,mentre i mostri sopravvissuti rimangono al loro posto.

CONCLUSIONE DEL GIOCO

Il gioco si conclude al termine del:

  • 5° turno in 2 giocatori.
  • 4 turno in 3 o 4 giocatori.
  • 3 turno in 5 o 6 giocatori.

CONSIDERAZIONI

Dungeon heroes manager è un gestionale,facile e leggero anche per i neofiti.I componenti sono di buona fattura.Ho apprezzato moltissimo la meccanica di gioco implementata nelle fasi del turno, ma risulta un’ po ripetitivo il fatto che lo si usa in egual modo per le 3 fasi. Tabellone e carte di gioco ben curate con illustrazioni a mio parere ben riuscite. Consiglio di giocare il gioco minimo in 3 giocatori,perchè in 2 non si ha lo stesso divertimento.

Ringrazio vivamente la Giochi Uniti per avermi dato la possibilità di provare questo gioco.

Spero che questa nostra collaborazione possa durare anche per titoli futuri.

Angelo Greco

Passione Giochi Da Tavolo


BIOGRAFIA DELL’AUTORE

Angelo Greco (Fondatore & Autore)

Fin da piccolo mi hanno sempre incuriosito i giochi da tavolo, tanto da diventare la mia passione più grande!

La mia collezione è abbastanza ampia, ma cerco sempre di conoscere giochi nuovi e innovativi! Non c’è niente di meglio di una bella serata in compagnia assieme ad amici e familiari condita con un “party game” in grado di strappare risate e farti dimenticare noia e malumore.

Ultimamente mi ha molto intrigato il mondo dell’editoria e per questo motivo ho deciso di mettermi alla prova creando la redazione “Passione Giochi da Tavolo” per tenervi sempre aggiornati sul vasto e magnifico mondo dei boardgames! Tra gli ultimi progetti che mi tengono legato a questa realtà, c’è la “mia” creazione di un gioco da tavolo di carte strategico, pronto per uscire sul mercato…

Amo i giochi semplici, che impegnino la testa quanto basta, per questo motivo i miei giochi preferiti sono i party games e i family games.

Spero di riuscire ad essere sempre all’altezza delle vostre aspettative e vi auguro tante partite in bella compagnia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *