Giochi Strategici

Recensione “Squadron Strike”

Recensione di “Squadron Strike”

Salve ragazzi, oggi recensiremo “Squadron Strike” un gioco offerto dalla Ad Astra Games, casa editrice indipendente di giochi di strategia che si occupa di idealizzazione, sviluppo, produzione e distribuzione di giochi da tavolo principalmente focalizzati sul combattimento aereo o spaziale completamente tridimensionale.

Parliamo di alcuni dettagli:

INFORMAZIONI SUL GIOCO

Età : 12+

Numero giocatori: 2 – 6

Tempo di apprendimento: 180 min.

Illustrazioni e sviluppo a cura di Ken Burnside.

Ken Burnside è il designer e il direttore creativo di Ad astra Games oltre ad essere uno scrittore per il quale è stato candidato al premio Hugo.

CONTENUTO

  • Un regolamento
  • Un regolamento tutorial
  • 2 mappe esagonali
  • Blocchi di inclinazione in plastica
  • Navi spaziali in cartone
  • Sussidi di gioco laminati
  • Tessere di accatastamento
  • Schede riassuntive “Avid”
  • Segnalini dello status del turno

SCOPO DEL GIOCO

L’obiettivo ultimo del gioco è l’annientamento totale delle forze degli altri giocatori tramite un attento utilizzo delle proprie navi e la pianificazione di una strategia a breve o lungo termine, a seconda del proprio stile di gioco.

PREPARAZIONE

Squadron Strike offre ai giocatori la possibilità di ricreare qualunque universo, da Star Wars a Star Trek, o addirittura di inventarne uno, quindi il tempo di preparazione può variare a seconda dello scenario scelto dai giocatori. Generalmente il procedimento è il seguente:

  • Disposizione delle mappe ad esagoni sul tavolo.
  • Distribuzione delle carte SSD (Ship System Display) in base al numero di navi utilizzate.
  • Aggiornamento delle statistiche di partenza delle navi sull’SSD in base allo scenario giocato.
  • Disposizione delle navi nei punti indicati dallo scenario sulle mappe esagonali.

SVOLGIMENTO DEL GIOCO

Il gioco è basato su una meccanica a turni, ciascuno dei quali è diviso in quattro fasi:

  • Plotting (Pianificazione): è la fase di pianificazione del movimento delle proprie navi, che può avvenire secondo tre modalità: 0, 1, e 2, così chiamate in base al numero di leggi di Newton cui obbediscono. Vengono inoltre spesi gli AP (Action Points/Punti Azione) di questa fase. La fase si svolge in maniera simultanea e segreta.
  • Movement (Movimento): è la fase in cui le navi eseguono gli ordini impartiti nella fase di Plotting. Termina con la registrazione dell’orientamento delle navi sull’AVID.
  • Combat (Combattimento): Vengono spesi gli AP di questa fase, i quali vengono usati per utilizzare i diversi armamenti. Tutte le unità pianificano il fuoco in segreto e contemporaneamente.
  • Crew Actions (Azioni dell’equipaggio): Questa è l’ultima fase del turno che consiste nell’usare ed attivare qualunque cosa non sia un armamento, ad esempio squadre di abbordaggio o squadre di riparazione.

APPROFONDIMENTO: AVID

Il sistema AVID, utilizzabile tramite la sua rappresentazione bidimensionale o il software tridimensionale scaricabile su un qualsiasi computer è la parte fondamentale del gioco e permette di far muovere le navi in altezza o farle ruotare.

Il funzionamento è abbastanza semplice: durante la fase di plotting si utilizza un pennarello cancellabile per scrivere sulla scheda laminata e disegnare i simboli relativi all’orientamento della nave e le loro eventuali modifiche.

CONCLUSIONE DEL GIOCO

Solitamente il gioco termina quando una squadra riesce ad eliminare tutte le navi in possesso delle squadre rivali.

MODALITÁ DI GIOCO

Il gioco è strutturato per offrire ai giocatori una grande libertà decisionale ed organizzativa, essi possono scegliere di giocare uno degli scenari forniti o di crearne o adattarne uno, inventando i propri obiettivi.

CONSIDERAZIONI

Il primo aspetto che ci è saltato subito agli occhi è stato quello della complessità del gioco, fornito di manuale e di tutorial, che potrebbe essere scoraggiante all’inizio, tuttavia abbiamo ritenuto il tempo speso ad imparare le meccaniche un piccolo prezzo da pagare in confronto al divertimento che si ottiene giocando.

Il grado di realismo e le varie fasi del turno contribuiscono a rendere l’esperienza immersiva, a questo è inoltre di grande aiuto, se si gioca con uno degli scenari già forniti, la lore fornita insieme alle informazioni di preparazione.

L’aspetto tecnico del gioco, soprattutto nelle vostre prime partite, quando ancora non avrete familiarizzato con le meccaniche, renderà i turni abbastanza lunghi, generalmente di circa 25 minuti.

La componentistica del gioco si avvale inoltre di componenti di media fattura, ma bisogna lodare la scatola, che nella sua semplicità rende l’inscatolamento pratico e veloce.

Il prezzo non è particolarmente vantaggioso, l’edizione che abbiamo avuto l’occasione di provare, la seconda, costa la cifra di 64.95$.

Abbiamo riscontrato che il gioco molto probabilmente non è adatto ai neofiti dei giochi da tavolo.

In generale il gioco ci è piaciuto tantissimo, abbiamo passato ore a giocarci senza mai annoiarci, l’acquisto è caldamente consigliato.

PRO E CONTRO

PRO:

  • Tridimensionalità
  • Componenti di gioco
  • Qualità dei materiali
  • Meccaniche
  • Lore
  • Manuale di istruzioni

CONTRO

  • Complessità
  • Prezzo elevato

Voto : 9.2

Angelo Greco & Giorgio Maglio

Passione Giochi Da Tavolo

BIOGRAFIA DELL’ AUTORE

Giorgio Maglio (Autore)

Ciao, io sono Giorgio di Passione Giochi Da Tavolo, nella vita frequento il liceo classico.

La mia specializzazione sono i wargames strategici, principalmente perché sono da sempre stato affascinato da battaglie ed eserciti, più realistica é la simulazione meglio é, anche se molto spesso questo va a scapito delle meccaniche Arcade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *