Libri Game

Recensione “The Necromicon Gamebook: Carcosa”

“Dopo il successo del 1 ° volume, Dagon , ecco la campagna del secondo e ultimo capitolo di questa saga : The Necronomicon Gamebook – Carcosa , che ti attirerà nelle tristi fantasie di Ambrose Bierce , Robert W. Chambers e Howard P. Lovecraft . Armati di un dado e una matita, attraverserai luoghi infestati e ti imbatterai in oscure forze ancestrali. Per cercare di proteggerli, utilizzerai i potenti artefatti e gli antichi incantesimi di The Necronomicon – se non perdi la testa per primo … “

Salve oggi vi parlerò del seguito del “Necronomicon Gamebook:Dagon”, sto parlando de “Necronomicon Gamebook: Carcosa l’ultimo capitolo della famosa saga di libri ispirata da H.P. Lovecraft.

Questo librogame scritto da Valentino Sergi a cura di Officina Meningi presenta ben 110 capitoli escludendo “Le terre del sogno”.

DEFINIZIONE DI WIKIPEDIA

Ricordiamo cos’è un librogame attingendo dalla definizione di Wikipedia:

Un librogame è un’opera narrativa che invece di essere letta linearmente dall’inizio alla fine presenta alcune possibili alternative mediante l’uso di paragrafi o pagine numerate.

La parte emozionante di un libro-game è la particolarità nella quale ogni partita sarà differente dall’altra, poiché anche scegliendo gli stessi percorsi sarà presente il fattore casualità implementato dalla necessità di un D6.

INDICATORI DI GIOCO

Per poter giocare a questo libro sono necessari solo tre oggetti: una matita, una gomma e come già detto di un D6(dado a sei facce), Il libro vi fornisce un “Diario” sul quale ci saranno le vostre caratteristiche:Vigore,Volontà e Resistenza; fondamentali per il continuo della storia poiché:

  • Il vigore indicherà la forza e dovremmo sommare il valore assegnatogli in caso di una qualsiasi prova di vigore.
  • La Volontà indica la resistenza mentale e ci sarà utile, in caso di situazioni terrorizzanti o disturbanti,per evitare di impazzire.
  • La Resistenza è il valore più importante poiché rappresenta la vita effettiva, si inizierà con un totale di 10 e se questo valore dovesse scendere a 0 l’ avventura sarebbe finita.

I valori di vigore e volontà saranno assegnati attraverso una vostra scelta: i giocatori avranno a disposizione 6 punti da distribuire a vostro piacimento a queste due caratteristiche.

L’EQUIPAGGIAMENTO

Il diario comprende una sezione “Equipaggiamento”, nella quale si potranno annotare solo 5 oggetti(non cumulabili) assieme ad una sezione riservata ai dollari e ai proiettili(nessun limite poiché non rappresentano un gran peso).

Il nostro personaggio inizierà l’avventura con 10 Dollari,1 Vecchio coltello( che ci fornirà un +1 in combattimento) e una siringa di morfina.

Il numero massimo di oggetti che possiamo trasportare è 5.

I proiettili di una pistola per esempio, si appuntano nella voce loro dedicata

Inoltre si inizierà con 10 dollari appuntabili anch’essi sul diario.

LA FOLLIA

Sotto la sezione dell’equipaggiamento troviamo l’indicatore di “Follia”, il personaggio si dovrà confrontare con situazioni sovrumane che potrebbero portarlo sulla strada della follia (più il personaggio sarà folle maggiori saranno i malus che avrà).

IL COMBATTIMENTO

Ora parliamo del combattimento:

Esso si sviluppa in turni, tenendo in considerazione il tipo di combattimento saranno necessari o meno diversi turni di gioco.

Per iniziare i giocatori dovranno tirare il un D6 (se non dovessero avere un dado possono scaricare l’app DnDice sul play store), sommare il bonus dell’arma e il vigore, successivamente sottrarre quel valore al vigore del mostro

( indicato sul libro qual’ora ci sia un combattimento) infine bisognerà confrontare il valore nella “Tabella del confronto” sottraendo i punti vigore indicati, continuare così fino alla morte di uno dei due o fino all’arrivo di un particolare evento.

CONCLUSIONI

“Necronomicon Gamebook: Carcosa” è un libro-game scritto in modo impeccabile con descrizioni che ti fanno immedesimare alla perfezione nel personaggio, la storia non annoia e la rigiocabilità è altissima per il grande numero di finali possibili (ben 9 finali escludendo tutte le possibili morti)

Il libro comprende a mio parere delle bellissime illustrazioni a cura di Jacopo Schiavo e di Alberto Del Lago utili per farci capire meglio le situazioni più difficili da immaginare.

Un’altra meccanica molto importante del libro sono le “Terre del sogno” visitabile ogni qualvolta il libro ci dirà di dormire (evitabile usando della morfina, anche se tale azione comporterà un -1 alla prossima prova di volontà).

In queste terre troveremo oggetti utili per la trama, ma se da un lato “Le terre del sogno” danno una mano ai giocatori dall’altro sono ricche di mostri pronti ad uccidere o nell’ipotesi peggiore Divinità non troppo felici di essere state disturbate!

In conclusione se le storie horror sono la vostra passione e volete rilassarvi leggendo una storia dalla durata non troppo eccessiva allora questo è il libro che fa per voi, sinceramente non sono riuscito a trovare dei difetti in questo libro, poiché in ogni partita mi sono divertito molto.

Attualmente è in corso la campagna KickStarter dove è possibile finanziare il progetto! ( sta andando benissimo! )

Dateci uno sguardo!

AUTORE: Gabriele Napoli


BIOGRAFIA DELL’ AUTORE

Gabriele Napoli (Autore)

Io sono Gabriele ho 18 anni e vivo a Neviano in provincia di Lecce. Da poco tempo a questa parte ho iniziato ad appassionarmi sempre più ai giochi di ruolo, per ora conosco solo approfonditamente il mondo di D&D e di Pathfinder, ma spero che con il progetto: “Passione giochi da tavolo” avviato da Angelo, io possa conoscerne sempre più per magari in futuro essere un master migliore o un giocatore più acculturato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *